Impresa familiare senza obbligo di iscrizione

ESPERTO RISPONDE
CATEGORIA: Inail


Impresa familiare senza obbligo di iscrizione

Due coniugi sono soci e amministratori di una Snc ed entrambi sono iscritti ala gestione commercianti Inps.
Uno dei coniugi (la moglie) solo occasionalmente presta la propria opera in azienda.
È obbligata a denunciare le retribuzioni e a pagare il relativo premio Inail?


La risposta è negativa. Si tenga presente, tuttavia, che l’articolo 4, comma 7 del testo unico approvato con Dpr 1124/1965 prevede l’obbligo assicurativo Inail per i soci delle cooperative e di ogni altro tipo di società, comunque denominata, costituita o esercitata, che prestano opera manuale o di sovrintendenza nell’impresa sociale. Tale obbligo, però, è subordinato all’esistenza del requisito della dipendenza funzionale tra i soci e la società.
Nel caso in esame, poiché la prestazione lavorativa occasionale è resa da un soci che è anche amministratore della società, considerato che lo stesso è altresì legato da vincolo di matrimonio con l’altro socio amministratore, si ritiene che possa essere esclusa l’esistenza della dipendenza funzionale.
La mancanza di tale requisito essenziale comporta l’esclusione dall’obbligo assicurativo Inail.
Sul punto è intervenuto recentemente il ministero del Lavoro con la lettera circolare protocollo n. 0010478, del 10 giugno 2013, che fornisce istruzioni operative agli ispettori in ordine alla corretta interpretazione della disciplina sulle prestazioni di natura occasionale rese dal familiare nell’ambito di realtà imprenditoriali appartenenti ai settori dell’artigianato, agricoltura e commercio.
La nota ministeriale si sofferma soprattutto sui parametri e sulle casistiche che gli ispettori devono tenere presenti per valutare l’occasionalità nelle collaborazioni familiari, al fine di stabilire la sussistenza o meno dell’obbligo di iscrizione agli istituti previdenziali.
Anche alla luce di tali indicazioni, si conferma che l’eccezionalità e la mancanza del carattere di continuità della prestazione resa portano ad escludere, nel caso in esame, la sussistenza dell’obbligo assicurativo Inail.

Fonte: Il Sole 24 Ore. A cura di Antonio Traficante. 



VISITE: 432
AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Ok
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Maggiori informazioni