Migranti, Gentiloni: 'Tutti mettano mano al portafogli, impressionante crollo flussi'

NEWS
Dal mondo della Politica

Migranti, Gentiloni: 'Tutti mettano mano al portafogli, impressionante crollo flussi'
30/11/2017

Il premier in Costa D'Avorio per il summit Ue-Africa. Colloqui con Merkel e Macron

"Esprimo soddisfazione per i risultati straordinari negli ultimi mesi per ridurre i flussi migratori irregolari in mano ai trafficanti. I numeri sono impressionanti. Da luglio a novembre, siamo passati rispetto ai 102.786 del 2016 a 33.288 del 2017 in quei cinque mesi. Un crollo impressionante". Lo dice Paolo Gentiloni al Business Forum Ue-Africa.

"Meno arrivi - ha aggiunto - significa indebolire i trafficanti di esseri umani e rendere i flussi più gestibili dal punto di vista anche dell'accettazione sociale, ma anche meno morti in mare, che è uno schiaffo per Ue e Africa".

"L'Italia - ha aggiunto - si augura che altri paesi africani diano il loro contributo. La strada" sul tema immigrazione "è tracciata, bisogna rimboccarsi le maniche, mettere mano anche al portafoglio perché non è possibile che siano finanziate pressoché solo da Italia, Germania e Ue, ho avuto disponibilità dei quattro Paesi di Visegrad a finanziare. Bisogna che ognuno faccia la propria parte su questa strada che l'Italia ha aperto".

A margine del summit di Abidjan, in Costa d'Avorio Gentiloni ha avuto colloqui con Angela Merkel e Emmanuel Macron e con i premier portoghese e belga.

Un vertice sul tema dei migranti in Libia è in corso a margine dei lavori del summit tra Unione europea e Unione africana di Abidjan. All'incontro sono presenti, a quanto si apprende, Paolo Gentiloni, Emmanuel Macron, Angela Merkel, Mariano Rajoy, l'alto rappresentante Ue Federica Mogherini, il premier libico Fayez al Serraj e altri leader africani, tra cui Niger, Congo Brazaville e Unione africana.

FONTE: ANSA



VISITE: 159
AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Ok
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies. Maggiori informazioni